Servizio clienti 0564619468
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto

Equiseto 60 Capsule Polvere Integrale Vegan Ok Unghie e Capelli

Venduto più di 120 volte

15,00
1

  leggi le recensioni (15)

Spedizioni gratuite in Italia sopra € 29
Pagamenti sicuri
Servizio clienti 0564619468

serve a
benessere di unghie e capelli
formato
60 pz
Equiseto 60 capsule (Vegan Ok )
Benessere di unghie e capelli
Attività
: cura di capelli e unghie, come ristrutturante; rimineralizzante, in caso di fratture e lesioni ossee

Posologia e Modalità d'uso:
Uso orale per adulti.
1-4 capsule al giorno.

Ingredienti
EQUISETO (Equisetum arvense L.) 

Indicazioni:
L'uso dell'Equiseto come rimineralizzante è dovuto alla elevata quantità di sali di silicio e di potassio che contiene. L'uso dell'Equiseto può essere utile anche per rallentare il processo di invecchiamento delle fibre elastiche (tessuto tendineo e aortico). L'Equiseto svolge azione protettiva delle mucose determinando un'azione favorente la cicatrizzazione (aumento elasticità cutanea, rallentamento invecchiamento cutaneo). La pianta presenta anche una blanda attività diuretica, di tipo esclusivamente idrico.

Caratteristiche microbiologiche: conformi alle normative vigenti.
Fonti:
Repertorio Fitoterapico, ed. OEMF, Milano 1996.; Dizionario di fitoterapia, tecniche nuove, Milano 1998
 
1

Chi ha acquistato questo ha acquistato anche..

Tisana Drenaben 100 grammi
Recensioni
Aggiungi al carrello
Condividi  / 
ECHINA GOJI DEFENCE (VeganOk) - Immunostimolante in Gocce - In alocol Bio - SENZA CONSERVANTI
Recensioni
ECHINA-GOJI DEFENCE 50 ml Vegan Ok Rafforzo e stimolazione del sistema immunitario Prevenzione dalle affezioni stagionali (influenza ecc) Attività antiossidante Titolato al: 2287 mg/L di polifenoli totali espressi come acido gallico;                        784 mg/L di  derivati caffeici totali espressi come acido caffeico. Ingredienti: Tintura di Echinacea  1:5 D/E (Echinacea purpurea Moench ed Echinacea pallida Britton) radici Tintura di Goji  1:5 D/E (Lycium barbarum L.) bacche Alcool Bio a 60° Conservanti e coloranti: assenti Aspetto e caratteristiche organolettiche: colore ambrato, odore e sapore caratteristici. Posologia e modalità d'uso: 40-60 gocce diluite in acqua 2-3 volte al giorno. Per trattamenti intensivi 60 gtt 3 volte al giorno (180 gtt al giorno corrispondono a circa 4,4 ml/die apporto giornaliero consigliato) Per trattamenti di mantenimento 40 gtt 3 volte al giorno Controindicazioni: gravidanza ed allattamento bambini sotto i 10 anni Sensibilizzazione personale ai principi attivi della pianta. ECHINACEA Con il termine Echinacea  vengono comunemente denominate le radici e il rizoma, nonché le parti aeree  di Echinacea purpurea Moench.,  E. pallida Nutt. ed E. angustifolia D.C. (Fam. Compositae). La specie E. purpurea è monografata nell’ultima edizione della Farmacopea Europea (8° ed.): Echinaceae purpureae radix e Echinaceae purpureae herba.  L’Organizzazione Mondiale della Sanità riporta la specie nelle sue monografie ufficiali: Herba Echineceae Purpureae (OMS, Monografie di Piante Medicinali, Vol. 1). L’autorità Europea per i farmaci, l’EMeA, riporta nelle sue monografie relative ai prodotti vegetali utilizzati ad uso medicinale da almeno 15 anni, la Community herbal monograph on Echinacea purpurea (L.) Moench, radix. Parte utilizzata Radici fresche o essiccate, parti aeree, pianta intera. Principali costituenti chimici Tutta la pianta di E. purpurea contiene una inconsueta ricchezza e varietà di principi attivi, metaboliti primari e secondari. Le radici e le parti aeree contengono polisaccaridi, 9lchila midi, polifenoli come l’echinacoside, la cinarina, altri derivati caffeici e glicosidi flavonoidici e olio essenziale. È stata verificata inoltre  la presenza di polialcheni e polialchini. L’olio volatile contiene tra gli altri componenti il borneolo, l’acetato di bornile, il cariofillene, il cariofillene epossido e il germacrene. Le radici di E. purpurea sono la parte della pianta più ricca in polisaccaridi e contengono come altri principi attivi dotati di attività farmacologica derivati caffeici e altri polifenoli.  Usi medicinali La specie E. purpurea è monografata da OMS e Farmacopea Europea; le preparazioni di Radix Echinaceae sono state indagate già da metà del secolo scorso e hanno evidenziato efficacia clinica trovando impiego come coadiuvanti nella cura del raffreddore e delle comuni influenze e nelle affezioni del tratto urinario, grazie alla loro azione immunostimolante. Gli effetti benefici nel trattamento di queste infezioni vengono generalmente attribuiti alla stimolazione della risposta immunitaria attribuite alla frazione polisaccaridica.  All’attività immunostimolante si associano le caratteristiche antinfiammatorie delle preparazioni di Radix Echinaceae, ascrivibili alla frazione polisaccaridica, ma più correttamente a tutto il fitocomplesso. Alla frazione polifenolica è invece dovuta l’attività antiossidante delle preparazioni. La Monografia OMS descrive anche l’efficacia degli estratti etanolici per facilitare la guarigione delle ferite in modelli animali. Controindicazioni Uso esterno: allergia alle Asteraceae. Uso interno: Per effetto della sua attività farmacologica, l’echinacea può dare interazioni farmacocinetiche con farmaci che alterano il sistema immunitario. L’uso della pianta dovrebbe essere evitato in pazienti trattati con farmaci antineoplastici, inibitori della proteasi, inibitori nucleosidici e non nucleosidici della trascrittasi inversa, corticosteroidi o immunosoppressori. Inoltre, poiché molti di questi farmaci vengono metabolizzati dal CYP3A4 non è da escludere la possibilità di interazioni farmacocinetiche con gli estratti di echinacea. Nei casi di somministrazione concomitante di paracetamolo e prodotti a base di echinacea è necessario monitorare i pazienti nei confronti di eventuali segni o sintomi di epatotossicità. Le preparazioni di echinaceae non devono essere somministrate a persone con accertata allergia alle piante della famiglia delle Asteraceae. Precauzioni generali: l’uso interno non deve superare un periodo di 8 settimane. Tintura di Echinacea purpurea radici Qualiterbe La preparazione Qualiterbe è realizzata ponendo l’attenzione su tutta la filiera di produzione: controllo della materia prima, metodica di estrazione secondo Farmacopea Ufficiale Italiana, controlli di qualità chimici e biologici. Come ormai risulta evidente, la qualità di un fitoterapico dipende dall’attenzione posta su tutti i passaggi di preparazione e primariamente dalla scelta e lavorazione della materia prima. L’Echinacea di Qualiterbe proviene da coltivazioni italiane biologiche ed è raccolta al tempo balsamico e selezionata direttamente dal reparto scientifico Qualiterbe. In collaborazione con l’Università degli Studi di Siena sono state condotte analisi chimiche su tutti i principali costituenti della tintura di echinacea ed è stato condotto un confronto con una preparazione ottenuta con una comune echinacea radice in taglio tisana commercialmente disponibile. Dalle analisi risulta confermato il ruolo insostituibile della qualità della materia prima: infatti lo spettro UV-visibile e le analisi specifiche sui principi attivi mostrano come la preparazione ottenuta con echinacea biologica sia più ricca di tutti i costituenti. La tintura di Echinacea purpurea radici Qualiterbe contiene: 1266,331 mg/L di polifenoli totali espressi come acido gallico; 862,014 mg/L di derivati caffeici totali espressi come acido caffeico. La tintura contiene anche una piccola concentrazione di polisaccaridi. L’estrazione alcolica non permette una efficace estrazione di questi principi attivi, ma la ricchezza di questa frazione nella droga di partenza permette di avere anche una tintura con una apprezzabile concentrazione di polisaccaridi. GOJI BACCHE Attività: si tratta di una pianta di antica origine orientale, coltivata da sempre per le stupefacenti qualità alimentari. Il frutto infatti è ricchissimo in vitamina C e in minerali quali lo zinco. La pianta risulta ricchissima in polifenoli e in particolare in flavonoidi, componenti che com'è noto stimolano le capacità antiossidante del nostro organismo e aumentano la resistenza del nostro sistema immunitario. Il frutto incorpora un’ottima miscela antiossidante, ad ampio spettro, costituisce infatti un efficace aiuto per il buon funzionamento del sistema immunitario. Svolge un’azione tonica e energizzante sull’organismo. Al momento il Goji sembra avere un grande potenziale in ambito fitoterapico, sono ormai numerosi i gruppi di studio che stanno lavorando su questa interessantissima pianta.  
Aggiungi al carrello
Condividi  / 
STRESS- ALT  (VeganOk) antistress e antiossidante analcolico in Fluido concentrato 500 ml
Recensioni
  STRESS ALT  500 ml (VEGAN OK)      Drink dietetico alle erbe e analcolico in fluido concentrato Attività: Antistress, favorisce il rilassamento e il benessere mentale, migliora le funzioni cognitive e la concentrazione, aumenta la resistenza alla fatica fisica e mentale. Utile in caso di: Stress da superlavoro fisico e mentale Stati d'ansia e nervosismo Preparazioni di esami scolastici e universitari Supporto nell'adattamento alle diete dimagranti Stanchezza cronica Momenti di fisiologico cambiamento come adolescenza e menopausa Postumi di malattie ed interventi Cali della capacità di attenzione e di concentrazione Contiene:     Withania radice     Astragalo radice     Eleuterococco radice     Biancospino fiori e foglie     Arancio fiori     Stevia rebaudiana * i glicosidi steviolici hanno un elevatissimo potere dolcificante senza alzare l’indice glicemico, inoltre sono completamente acalorici. Posologia e Modalità d'uso: Uso orale per adulti. Un misurino (20 ml) diluito in un bicchiere d’acqua (200 ml) da 1 a 3 volte al giorno, oppure 2 misurini diluiti in una bottiglia d’acqua (500ml) da bere durante l’arco della giornata.     Astragalo radice:  Studi in vitro hanno dimostrato attività spiccatamente antiossidante valutata con il test del DPPH, tale attività risulta incrementata dalla sinergia con altre piante (Xu et al., 2014). Studi in vivo hanno evidenziato un effetto miglioramento delle performance fisiche e aumento della resistenza alla fatica (Yeh TS). Questa radice contiene un principio attivo denominato astragaloside IV che possiede attività: immunostimolante con aumento dell’espressione dei linfociti T, antiossidante, antivirale, antinfiammatoria e protettiva cardiovascolare (Ren S et al., 2013). Questa pianta ha inoltre evidenziato anche un’interessante attività antidiabetica (Agyemang K et al., 2013)  Withania radice: svolge un ruolo protettivo nei confronti dello stress ossidativo (Vedi M. et al., 2014), inoltre tale estratto è risultato sicuro ed efficace, anche ad alti dosaggi, nei confronti dello stress psico-fisico e degli stati d’ansia (Chandrasekhar  K  et al., 2012) e nella stimolazione della leucocitosi (OMS: monografie di piante officinali, vol.1, 2002). Per questa serie di effetti la pianta è considerata un ottimo rimedio adattogeno, favorisce infatti l’adattamento dell’organismo nei confronti delle variazioni ambientali. Biancospino fiori e foglie: presenta un fitocomplesso a base flavonoidica responsabile delle varie attività. Tra le più importanti ci sono quella sedativa, miorilassante e antiaritmica. A livello cardiaco incrementa l'apporto ematico a miocardio e coronarie, determinando una maggiore tolleranza all'anossia. Sul miocardio l'attività è di tipo inotropa e dromotropa positiva e cronotropa e batmotropa negativa; sul sistema vascolare promuove una dilatazione della muscolatura vasale con relativa azione ipotensiva. È ben evidente ormai che gli estratti alcolici sono in grado di produrre tutte le attività sopracitate. Inoltre la droga possiede un elevato livello di sicurezza anche per un uso prolungato. (Campanini E.) (Monografia C. oxyacantha) Eleuterococco radice: è considerata una pianta adattogena, con ciò si intende la capacità di una sostanza di esercitare un'azione aspecifica sui processi fisiologici con il risultato di innalzare la resistenza fisica contro gli stress psico-fisici. Questo tipo di attività risulta avere un grande valore preventivo e migliorativo anche del sistema immunitario, infatti dopo somministrazione dell'estratto di eleuterococco in soggetti sani si è osservato un aumento del numero dei linfociti in particolare dei linfociti T. (Campanini E.) Arancio fiori: l’estratto acquoso dei fiori rappresenta un efficace e delicato presidio in grado di svolgere azione sedativa e antispasmodica, utile per trattare stati di eccitazione nervosa legati a stress (con sintomi come cefalea e insonnia) legati a forme dispeptiche. (Campanini E.) Controindicazioni: Sensibilizzazione personale ai principi attivi delle piante che compongono il prodotto.  
Aggiungi al carrello
Condividi  / 
DRENA-BEN (VeganOk) Drenante analcolico in  Fluido concentrato 500 ml
Recensioni
Drena-Ben Fluido Concentrato 500 ml Drenante, utile al drenaggio dei liquidi in eccesso e come coadiuvante nei trattamenti per il controllo del peso corporeo   Sambuco Frutti Equiseto parte Aerea Piantaggine  Foglie Pilosella parte Aerea Cipresso Galbule Edulcorante: glicosidi steviolici* estratti dalle foglie di Stevia rebaudiana Aspetto e caratteristiche organolettiche: colore scuro, odore fruttato e sapore caratteristico. * i glicosidi steviolici hanno un elevatissimo potere dolcificante senza alzare l’indice glicemico, inoltre sono completamente acalorici. Uso Come drenante dei liquidi corporei in eccesso, coadiuvante nei trattamenti per controllo del peso corporeo. Utile nei trattamenti per la riduzione della cellulite. Utile nel drenaggio degli edemi. Posologia e Modalità d'uso: Uso orale per adulti. Un misurino (30 ml) diluito in un bicchiere d’acqua (200 ml). 1-2 volte al giorno. Attività: Sambuco frutti: possiede un fitocomplesso ricco in flavonoidi, tannini ed antociani, inoltre sono presenti Vitamina C, A e fattori del complesso B (tiamina, riboflavina, ac. Nicotinico, ammide (PP), ac. pantotenico). Tutte le parti della pianta hanno attività diaforetica e drenante. La grande concentrazione di flavonoidi è responsabile dell’effetto drenante, sono presenti all’1,8% circa e i più rappresentativi sono rutina, isoquercetina, iperoside, astragalina, quercetina. Equiseto pianta: il fitocomplesso contiene alte percentuali di flavonoidi e Sali minerali (15 – 20%), oltre a saponosidi e steroli. La pianta e l’estratto esprimono un’elevata attività diuretica, apportando però nello stesso tempo anche un elevato tenore di sali minerali. Grazie a questa attività l’Equiseto è spesso consigliato come coadiuvante nelle terapie dimagranti. Piantaggine foglie:  la pianta esprime una notevole attività antiinfiammatoria, drenante e lenitiva. È ricca in mucillagini, flavonoidi, glicosidi iridoidici, sali minerali e Vitamine (A, C, K). L’azione antiinfiammatoria che esprime il fitocomplesso risulta molto utile nell’attività drenante che interessa edemi o zone in cui il ristagno linfatico è perdurato nel tempo e in cui è più probabile la presenza di infiammazione. Pilosella foglie: la pianta ha un antichissimo uso come drenante; tannini, flavonoidi e derivati caffeici sono tra i componenti principali. L’estratto oltre a possedere attività drenante, ha anche una spiccata azione antiinfiammatoria e battericida (umbelliferone). La pianta risulta quindi essere un buon coadiuvante nel trattamento di cistiti, litiasi renale, cellulite e sovrappeso. Cipresso galbule: la pianta risulta estremamente efficace nel favorire il riassorbimento degli edemi rafforzando le pareti venose e capillari ed esplica un’ottima azione drenante. I frutti risultano ricchi in olio essenziale ricco di pinene, vi sono anche buone percentuali di proantocianidoli, acidi diterpenici e tannini. Controindicazioni: Bambini sotto i 10 anni Ipotensione, o in soggetti che assumono farmaci per il controllo della pressione sanguigna. Sensibilizzazione personale ai principi attivi delle piante che compongono il prodotto.  
Aggiungi al carrello
Condividi  / 

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti ora alla nostra newsletter, per rimanere sempre aggiornato e ricevere promozioni esclusive

Iscrizione avvenuta con successo
Iscrizione già presente nel sistema
Indirizzo e-mail non valido, si prega di verificare i dati immessi e riprovare.