24,90


serve a
Immunostimolante
formato
500 ml

Quantità
1

  leggi le recensioni (199)

DIFEFORT (Vegan ok) Immunostimolante analcolico in fluido concentrato 500 ml

1


DIFEFORT Immunostimolante in Fluido Concentrato 500 ml

Stimolazione delle difese immunitarie e prevenzione degli stati influenzali.

Vegan Ok

Indicazioni
Per il miglioramento delle naturali capacità di difesa dell’organismo e per la prevenzione delle malattie da raffreddamento.

Posologia e Modalità d'uso:
Uso orale per adulti.
Si consiglia l'assunzione di un misurino (30 ml) diluito in un abbondante bicchiere d'acqua (200 ml) 1 - 2 volte al giorno, oppure diluire due misurini in una bottiglia d'acqua (500ml )da bere durante l'arco della giornata.
​​​​​​​
Ingredienti:                                                                                                                                      

Tenore medio in elementi caratterizzanti

per dose massima giornaliera  (60 ml)

Echinacea radice

2700

mg

Withania radice

1800

mg

Astragalo radice

900

mg

Angelica radice

900

mg

Agaricus sporoforo e.s.

192

mg

di cui polisaccaridi

76,8   

mg

Rheishi sporoforo e.s.

192 

mg

di cui polisaccaridi

57,6

mg

 


Edulcorante: Stevia rebaudiana

Attività:
Echinacea:
Le preparazioni di radice di Echinacea sono state indagate già da metà del secolo scorso e hanno evidenziato efficacia clinica trovando impiego come coadiuvanti nella cura del raffreddore e delle comuni influenze e nelle affezioni del tratto urinario, grazie alla loro azione immunostimolante. Gli effetti benefici nel trattamento di queste infezioni vengono generalmente attribuiti alla stimolazione della risposta immunitaria attribuite alla frazione polisaccaridica.  All’attività immunostimolante si associano le caratteristiche antinfiammatorie delle preparazioni di radice di Echinacea, ascrivibili alla frazione polisaccaridica, ma più correttamente a tutto il fitocomplesso. Alla frazione polifenolica è invece dovuta l’attività antiossidante delle preparazioni.
Astragalo: l’estratto di Astragalo ed in particolare uno dei componenti principali l’astragaloside IV possiede attività: immunostimolante con aumento dell’espressione dei linfociti T, antiossidante, antivirale, antinfiammatoria e protettiva cardiovascolare (Ren S et al., 2013). Questa pianta ha inoltre evidenziato anche un’interessante attività antidiabetica (Agyemang K et al., 2013).
Withania: Svariati studi dimostrano che l’estratto di Whitania svolge un ruolo protettivo nei confronti dello stress ossidativo (Vedi M. et al., 2014), inoltre tale estratto è risultato sicuro ed efficace, anche ad alti dosaggi, nei confronti dello stress psico-fisico e degli stati d’ansia (
Chandrasekhar  K  et al., 2012) e nella stimolazione della leucocitosi (OMS: monografie di piante officinali, vol.1, 2002). Per questa serie di effetti la pianta è considerata un ottimo rimedio adattogeno, favorisce infatti l’adattamento dell’organismo nei confronti delle variazioni ambientali.
Reishi: l’estratto di Reishi ha evidenziato importanti proprietà immunomodulatorie e stimolanti il sistema immunitario(Yue GG et al., 2006). Altri studi hanno inoltre dimostrato un’interessante varietà di proprietà legate a questo fungo tra cui: trattamento dei disordini legati alla sindrome metabolica (diabete, ipertensione ecc.)(A. Thyagarajan-Sahu et al., 2011), azione antiinfiammatoria e analgesica (Li EK et al., 2007), attività protettiva nei confronti di alcuni tipi di neoplasie (Weng CJ et al., 2010).
Agaricus: l’estratto di Agaricus possiede un’importante azione immunomodulante, favorisce la sintesi di citochine antiinfiammatorie e svolge azione antiinfiammatoria diretta (Lima CQ et al., 2011), inoltre alcuni studi hanno evidenziato anche proprietà di tipo: antivirale, epatoprotettiva, antidiabetica (Hang Wang et al., 2013), antiossidante – antiradicalica (Hakime –Silva RA et al., 2013), e nel trattamento dei disordini legati alla sindrome metabolica (diabete, ipercolesterolemia ecc.) (Lee KH et al., 2012).
Angelica:  l’estratto di questa pianta contiene una modesta quantità di olio essenziale ricco in alchilftalidi in particolare z-ligustilide, acido ferulico, polisaccaridi e altri composti. L’azione di questo fitocomplesso si esprime sulla contrazione della muscolatura liscia (azione antispasmodica) e su quella di tipo antiepatotossica, sembra infatti che l’estratto di Angelica protegga il fegato dall’azione negativa delle tossine. L’Angelica presenta attività spasmolitica che ne giustifica l’utilizzo nell’insonnia nervosa, nella dismenorrea, nella gastralgia, intervenendo favorevolmente ogni qual volta il fattore nervoso risulti essere alla base del disturbo funzionale.

Controindicazioni: sensibilizzazione personale ai principi attivi delle piante che compongono il prodotto.

Fonti:
Repertorio Fitoterapico, ed. OEMF, Milano 1996.
E. Campanini, Dizionario di fitoterapia, tecniche nuove, Milano 1998 e successive edizioni.